L’essere umano in sé è fatto di pensieri, ricordi, sentimenti preoccupazioni e riflessioni. Tutto ciò in qualche modo o nell’altro deve essere bilanciato nel nostro insieme altrimenti possiamo incappare in diversi problemi, ma non son qui per fare lo psicologo e me ne tengo a distanza, semplicemente è uno stato di fatto che l’essere umano deve esprimersi in qualche modo altrimenti si ammala.

Nel corso della storia si sono viste varie forme di espressione, le più comuni è la semplice chiacchera da bar, li si dà fondo alla propria voce su argomenti a volte futili e inutili per poi sfociare in altri molto più seri. Ok non è il miglio esempio di espressione che possiamo fare. Potevo iniziare con il canto o il ballo, ma son cose già più complesse che necessitano di una sorta di base e impegno per farle. Possiamo prendere esempio dal cantare sotto la doccia, li si che siamo ai massimi livelli di liberazione e ai minimi livelli di canto, però ci vuole esperienza nel cantare senza bere litri di acqua schiumata XD

Come detto vi sono espressioni banali, innate e naturali che potremmo chiamarle basiche e poi ci sono quelle strutturate non alla portata di tutti se non dopo studio e impegno che potremmo tranquillamente parlare di espressioni avanzate. In ogni caso non importa la forma di espressione da noi scelta, l’importante è quello di non reprimerle, altrimenti si rischia il sovraccarico e di conseguenza anche di stare male.

Spero di non essere stato troppo vago o troppo casinaro nel farvi un’idea generale della fantastica capacità umana di esprimersi in vari modi e poi tutto sto sproloquio mi serviva per introdurvi al punto focale del mio blog e per dargli anche un senso per poter esistere.

Come forse avrete già capito dal titolo, la mia forma espressiva preferita è la fotografia, tramandata in forma indiretta da mio padre e approfondita con ore, giorni, mesi, anni di foto, studi, sbagli, prove, confronti, delusioni e anche qualche soddisfazione.

 In effetti non poteva essere che così, dato lamia naturale propensione al cantare da schifo, ballare ancora peggio, per non parlare della manualità anche ben sviluppata per lavori di precisione, ma completamente inadatta per il disegno o cose di questo tipo.

La fotografia in effetti mi permette di poter cogliere un particolare o uno scorcio che magari altri non riescono a vederlo, mi da la possibilità di raccontare una storia, ho il potere di immortalare quel momento per sempre o fino a quando non si corrompe il file, si perché le mie foto al 98% rimangono digitali, be comunque per farla breve con una macchina fotografica in mano ho la capacità di portare all’esterno il mio introverso e timido io interiore.

Se devo dirla tutta il fatto che adoro fotografare e la fotografia in generale mi ha portato molte amicizie, conoscenze, scoperte e modi di vedere il mondo che mai avrei potuto cogliere in altri modi. Un esempio di quello che mi ha dato la fotografia è la gioia di svegliarmi alle 4 del mattino in un freddo giorno di inizio primavera per scattare la foto dell’alba sulla Val Rosandra dietro casa mia.

A conclusione di questo semplice pensiero credo ci sia anche una morale ben precisa nella quale l’essere umano in qualsiasi forma esso scelga di esprimersi lo fa per portare in superficie pensieri e sentimenti altrimenti troppo intimi da dimostrare in via diretta. La mia forma scelta è la fotografia, ma vorrei sapere anche la vostra forma espressiva migliore, quella che più si addice a voi…

andrea Blog , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *